Meta Ipnosi Quantica

Meta

Dal greco  μετά  significa “oltre, al di là” , che  nel nostro caso ha una duplice funzione riferendosi alla Metafisica ed alla Metamedicina .

Metafisica

La Metafisica fa la sua comparsa nel  mondo antico di  Socrate  470 a.C.-399 a.C. e  Aristotele 384 a.C.-322 a.C. ,  Alla base c’è il concetto della realtà universale nella sua globalità ben diversa da quella che può essere definita come realtà soggettiva.  Essa è  piu’ ampia di quella che la Fisica può interpretare.  Si tratta dunque dei precursori di ciò che la nostra  cultura occidentale definisce olismo.

La Metafisica sostiene che le idee di cui siamo convinti passano nel Subconscio, dove si stabiliscono, creando le condizioni da cui possono generarsi poi problemi e malattie. Queste condizioni, prima o poi, si manifesteranno nel nostro corpo, nell’ambiente o nelle situazioni della vita. Anche la Psicologia Moderna, con secoli di ritardo, sta scoprendo la verità di tale insegnamento.

Metamedicina

A partire dal 1987 grazie all’ opera della dott.ssa  Claudia Rainville  ha avuto origine la branca della Metamedicina. Tale disciplina aiuta a ricercare a livello dell’inconscio episodi risalenti alla nostra infanzia e adolescenza.  Essa analizza il passato che ha influenzato il nostro “bambino interiore” nella parte del nostro cervello che il neurologo e neuroscienziato  Paul MacLean definisce “cervello limbico“, I suoi studi hanno dimostrato come i traumi emotivi del passato   sono oggi  la causa  di un disturbo fisico o una malattia.

La disciplina, (strutturata in vari percorsi)  offre numerosi spunti per comprendere perché le difficoltà si ripetono in vari ambiti della vita attuale. Esse hanno origini dalle emozioni inconsce legate ad episodi pregressi e  si superano grazie alla comprensione e rielaborazione  di quell’emozioni che le hanno scatenate.

Quantica

Gli studi e le prove effettuate  dalla fisica quantistica o meccanica quantica fin dalla fine del 1800 dimostrano che tutto  è energia.

Vibrazione ed energia trovano la sua estrema sintesi nella formula nota alla gran parte di noi: E=mc2  del grande scienziato Albert Einstein.

Essa chiarisce in maniera matematica che quella che noi definiamo oggetto, cosa, corpo, materia, non è altro che un insieme di vibrazioni, frequenze, energia. Esse prendono la forma di ciò che noi definiamo “materia”  ma sono a loro volta influenzate dal campo luminoso.

I principi base della Fisica quantistica

1) Lo stesso elettrone può manifestarsi come onda o particella a seconda delle influenze esterne.

2) Tutto ciò che esiste emette delle proprie vibrazioni, compreso il nostro corpo fisico con tutte le nostre cellule.

3) L’ osservatore influenza la realtà e la manifestazione dell’ elettrone stesso sotto forma di onda o di particella.

4) Fino a che l’elettrone è un onda, esso ha infinite possibilità di manifestarsi come forma di particella in quella che noi definiamo realtà.

5) Entaglement (intreccio)  quantistico indica come due particelle che hanno avuto una precedente interazione tra di loro quando vengono separate variando l’una varia anche l’altra.

Tutto ciò porta all’ assunto  primario che le onde emesse dal nostro cervello hanno il potere di “influenzare” l’ energia del punto zero  e le infinite possibilità di manifestarsi della realtà.

Il  nostro cervello ha dunque la facoltà di attrarre ciò che è il linea con le sue vibrazioni, al pari di una radio che attrae la musica della stazione radio su cui è sintonizzata.

La Psico-neuro-endocrino-immunologia, sviluppatasi negli ultimi decenni, ha  dimostrato che anche il cuore ha una memoria e manda in circolo oltre al sangue tali memorie. 

Esso contiene infatti circa 40.000 neuroni, è il primo organo a formarsi ed il cervello prende origine al suo interno. Esso ha altresì un campo elettromagnetico toroidale di circa 8 metri di diametro attorno a noi a differenza di quello del cervello che si espande per circa 1 mt di raggio.

Se il nostro cuore e il nostro cervello vanno nella stessa direzione il nostro copro riuscirà ad emettere vibrazioni che possono influenzare la realtà nella maniera a noi più consona. Sfruttando tutto ciò a nostro favore è possibile, mediante le tecniche proposte, arrivare ad uno stato di coerenza cardiaca  Si può così accedere  al campo quantico delle  infinite possibilità in cui tutto è possibile che si manifesti.

Ciò può accadere  sfruttando a nostro favore la meccanica quantistica  e le 7 leggi universali.

Esse esistono da millenni, sono immutate nel corso delle generazioni e nelle diverse credenze e  religioni e rappresentano le basi di ciò che è la Legge di Attrazione, presente anche nelle numerose citazioni e scoperte di Albert Einstein.

7 Leggi universali

1. Legge di Creazione/Attrazione : Attraiamo ciò che pensiamo. infatti “Tutto ciò che esiste è null’altro che un’idea generata da una Mente”. Creare significa fare dal nulla.
2. Legge di Corrispondenza: “Come in alto così in basso. Come in basso così in alto”. E ciò che per la Meccanica quantica è definito come entaglement quantistico.
3. Legge di Vibrazione: “Tutto è in movimento, tutto è vibrazione”.
4. Legge di Polarità (o d’Attrazione/Repulsione): “Gli opposti si attirano e i simili si respingono”.
5. Legge del Ritmo o Armonia: “Tutto si muove come un pendolo, la misura del suo movimento verso destra è la stessa del suo movimento verso sinistra, il Ritmo è la compensazione tra le due oscillazioni”.
6. Legge di Causa ed Effetto (o Legge del Karma): “Come uno semina, così raccoglierà”.
7. Legge di Generazione: “Tutto ha una polarità maschile e una femminile”.

Torna a

PERCORSI E SEDUTE